Si prega di attivare JavaScript nelle Impostazioni del tuo Browser Internet per visualizzare correttamente il sito web


Spedizioni entro 24h

Gratis a partire da € 149,99

Reso facile e veloce

14 giorni per cambiare idea

Marchi e qualità


MARCHI E QUALITA’ DEI PRODOTTI


Creative Commons Lizenzvertrag

I contenuti espressi online in questo sito, sono di esclusiva proprietà della VA.ZI. Italia S.a.s. sin dal 2010 ivi inclusi il marchio ITALICUM.IT® sia in lettere che in logo colorato, le immagini e le descrizioni e ne costituiscono proprietà intellettuale protetta dalle leggi nazionali ed europee.

Ogni uso non autorizzato di loghi, immagini, contenuti e quant'altro esposto online su questo sito www.italicum.it, verrà assolutamente perseguito per vie legali, con ogni conseguenza derivante.


E’ intenzione di questa Azienda fornire al consumatore e all’utente del sito www.italicum.it ad essa collegato, una chiara ed esauriente informazione sulla qualità dei prodotti agroalimentari e non, esposti nel catalogo online e a disposizione per la vendita.

Tutte le merci trattate sul sito www.italicum.it , come da informazioni fornite direttamente dalle Aziende produttrici, sono di origine italiana e corrispondenti alle normative comunitarie in materia di sicurezza nella produzione e per il consumatore; le stesse si avvalgono di alti standard qualificativi per la verifica delle applicazioni delle stesse regolamentazioni nelle diverse fasi della produzione e del commercio.

E’ prerogativa del Fornitore, il commercio di articoli agroalimentari composti, conservati sotto sale, salamoia, olio, zuccheri e sciroppi, secchi, con base alcoolica e a base di frutta, liquidi, salse, creme, di origine ittica, bovina, suina, ovina ed equina, anche derivante da agricolture biologiche certificate e comunque tutti quelli corrispondenti a produzioni regionali italiane certificate.

Inoltre, il commercio di oggettistica e accessori anche in abbinamento ai sopra elencati prodotti e sempre di manifattura e origine certificata italiana, di varia natura, materiali e destinazione d’uso.

Le forniture biologiche cui questa Ditta si affida, come dichiarato dal produttore, rispettano la relativa normativa che regolamenta il settore dell’agricoltura biologica a livello europeo ossia il Reg.CEE 2092/91. I cardini della normativa comunitaria sono il riconoscimento ufficiale del biologico come metodo colturale e la definizione di un regime di controlli a tutela dell’acquirente e a salvaguardia dei produttori. Le indicazioni del regolamento, quindi, consentono sia al produttore sia al trasformatore di svolgere le loro attività in un contesto tecnico preciso e in un quadro legislativo certo e uniforme per tutti i paesi della CE.                                                                     

 

I prodotti biologici da questa Ditta commercializzati e venduti tramite il proprio sito e-commerce www.italicum.it , come dichiarato dal produttore, sono certificati dal Consorzio per il controllo dei Prodotti Biologici (CCPB) di Bologna.

Relativamente alle norme che regolano la marchiatura e la qualità dei prodotti agro-alimentari anche non provenienti da colture biologiche, come quelli da questa Ditta commercializzati, è possibile consultare i Regolamenti CE n. 509/2006 e n. 510/2006 le cui modalità di applicazione sono state disposte, rispettivamente, con i Regolamenti CE n.1216/2007 e n.1898/2006.

In particolare, l’art. 8 del Reg. 510/2006 determina la denominazione, le diciture e i simboli, che possono essere utilizzati nella commercializzazione di prodotti agro-alimentari:

 

  • denominazione di origine protetta (DOP)
  • indicazione geografica protetta (IGP).

 

E’ previsto anche il logo per le Specialità Tradizionali Garantite (STG).

Le predette diciture e i relativi simboli possono figurare anche sulle etichette dei prodotti di origine di Paesi terzi, fermo restando che la commercializzazione sul territorio comunitario deve avvenire nel rispetto della normativa ivi in vigore.

Diversi da questi marchi di qualità sono quelli del vino classificati in:

 

  • indicazione geografica tipica (IGT) vini ottenuti per l’85% da uve della zona geografica di cui portano il nome
  • a denominazione di origine controllata (DOC) vini di qualità, prodotti in una zona ben determinata, le cui caratteristiche organolettiche debbono rispettare i parametri predisposti dai preliminari della produzione. A differenza dei vini IGT, quelli DOC debbono essere sottoposti, prima della commercializzazione, ad analisi chimico-fisica ad opera di un’apposita Commissione istituita presso la Camera di Commercio di appartenenza
  • a denominazione di origine controllata e garantita (DOCG) vini di particolare qualità e pregio, sottoposti a regole di produzione più severe rispetto ai vini DOC (duplice analisi: chimico-fisica e organolettica). I vini DOCG debbono essere stati riconosciuti vini DOC da almeno cinque anni ed essere imbottigliati in recipienti inferiori ai 5 litri, che vanno assicurati con un contrassegno di Stato.

 

I prodotti alimentari pre-imballati debbono rispettare le disposizioni comunitarie e nazionali in relazione all’etichettatura per la loro commercializzazione.

La materia è disciplinata dalla direttiva 2000/13/CE, recepita nell’ordinamento italiano con il D.L.vo 181/2003. Le norme riguardano soltanto i prodotti destinati ad essere esportati fuori del territorio.

E’ necessario che l’etichettatura risponda ad alcuni requisiti essenziali quali :

 

  • non indurre l’acquirente in errore sulle caratteristiche del prodotto
  • non attribuire al prodotto proprietà di prevenzione, trattamento e cura di malattie, ad eccezione delle acque minerali naturali e dei prodotti alimentari destinati a patologie particolari, regolamentati da disposizioni ad hoc.

 

L’etichetta deve riportare, inoltre, alcune indicazioni in via obbligatoria:

 

  • la denominazione del prodotto con l’aggiunta dello stato fisico (in polvere, liquido, liofilizzato, surgelato, affumicato, concentrato, ecc.)
  • l’elenco degli ingredienti da indicare in percentuale in ordine decrescente rispetto alla quantità impiegata e con il nome specifico
  • l’indicazione di eventuali allergeni 
  • l’indicazione dei limiti massimi per il tenore delle materie grasse per i prodotti a base di carne
  • la quantità netta in volume per i liquidi e in unità di massa per gli altri prodotti 
  • la data di durata minima/massima di conservazione espressa in giorno, mese, anno
  • la data limite di consumo ed eventuali condizioni particolari di conservazione e di utilizzazione per i prodotti deperibili
  • il nome, l’indirizzo e la ragione sociale del fabbricante o del confezionatore
  • il luogo di origine e di provenienza dei prodotti 
  • le istruzioni per l’uso, se necessario
  • il titolo alcolometrico per le bevande con un tenore di alcool superiore all’1,2%.

 

Per alcuni prodotti specifici è obbligatoria l’indicazione di ulteriori dati.

Le etichette debbono riportare le informazioni in modo visibile, leggibile, facilmente comprensibile, indelebile e in lingua italiana o tradotta in italiano.

La Commissione europea da tempo ha raccomandato che le etichette dei prodotti alimentari, posti in commercio, debbono essere redatte in una lingua ufficiale dell’UE, purché facilmente comprensibile. Esse vanno apposte sui pre imballaggi. Solo nel caso di trasferimento in altro luogo per osservare questo adempimento, le informazioni possono essere riportate sui documenti di trasporto o di accompagnamento.

Ogni violazione delle sopra descritte norme relative a prodotti presenti a catalogo inserito sul sito www.italicum.it di proprietà di questa Ditta, possono essere segnalati al numero di fax 0039.091.532458 per e-mail all’indirizzo info@italicum.it o tramite posta con raccomandata A/R intestata a VA.ZI. Italia S.a.s. - Piazza Tommaso Natale, 117 - Palermo 90147 (Italia)